gattoazzurro: 53 anni da Trieste

14/07/2018
Salva nei preferiti Preferito
DETTAGLI
Sono:  Uomo
Comune: Trieste
DESCRIZIONE
Nasce casualmente a Milano da padre triestino e mamma veneziana. All’età di tre mesi è già a vivere nel capoluogo giuliano (I genitori lo battezzano così proprio in onore alla sua regione). Fin da piccolo coltiva le sue due grandi passioni: lo spettacolo e il volo. Il suo sogno e quello di diventare un pilota di aerei. Esordisce come attore nel 1979 nel film di Salvatore Samperi Ernesto interpretato da Michele Placido e Virna Lisi. Continua il suo lavoro artistico apparendo in numerose pellicole cinematografiche, pubblicitarie e produzioni teatrali. E’ anche la “voce” in diversi radiodrammi prodotti dalla RAI. Contemporaneamente prosegue i suoi studi frequentando la scuola superiore di aeronautica a Forlì, ottenendo il brevetto di pilota di primo grado. Ma un grave incidente stradale gli tarpa le ali, costringendolo a ritirarsi dall’Accademia. Si getta anima e corpo nel mondo dello spettacolo. Nel 1984 pubblica a Bologna il romanzo in prosa e versi Spitzein-Schizzo d’inferno. Nel 1985 si diploma in recitazione e regia presso L’istituto d’arte drammatica di Trieste. L’anno seguente decide di “ritirarsi dale scene” occupandosi esclusivamente del suo lavoro di scrittore e regista. Una lunga gavetta come aiuto- regista gli permette di apprendere sul campo tutti i trucchi del mestiere. Nel 1986 scrive la sceneggiatura del cortometraggio La catena, regia di Roberto Cianciolo. Nel 1989 scrive e dirige il corto Via-L’avventura prodotto dalla TVMA di Roma. Nel 1988 si trasferisce definitivamente nella Capitale dove incontra il regista pubblicitario Alfredo Angeli. Inizia una bella collaborazione che lo porta a lavorare come aiuto-regista di famosi spot e regista di back stage pubblicitari. Nel 1990 il suo primo lavoro televisivo come regista dello spettacolo teatrale Mi voleva Strehler di e con Maurizio Micheli. Nello stesso anno si diploma in sceneggiatura presso il Centro studi comunicazione di Roma, scuola biennale di cinema diretta da Age (Agenore Incrocci) e Nicola Badalucco. Nel 1991 lo chiama un produttore televisivo, Sandro Parenzo, che gli propone di fare l’autore Tv nel programma di Telemontecarlo Corto circuito, condotto da Ivano Guidoni e Massimo Sangermano. E’ l’inizio di una lunga carriera per il piccolo schermo.Il resto su Wikipedia.... troppo lunga la mia vita...
L'INSERZIONISTA

Annunci gratuiti a Trieste